Go to Top

Forex: Cos'è un Trend e Quando è Forte e Affidabile

Riconosci Quando un Trend è Forte e Quando No. Migliora le tue Performance ed Evita fino al 30% di Perdite.

Iscriviti alla Newsletter

Richiedi Subito il Video

Candele Giapponesi – Trading Forex Candlestick

CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares

Candele Giapponesi – In questo articolo impareremo la composizione delle Candele Giapponesi usate sui grafici di Trading e nel Forex.

Negli articoli formativi successivi scopriremo invece i Pattern (figure significative per operare a mercato) che si individuano con una o più Candele Giapponesi nelle Strategie di Trading col Forex (e non solo).

Ma prima è necessario essere sicuri di comprendere bene la struttura delle singole Candele Giapponesi per poi capire il loro ruolo nei grafici e nei Pattern.

Candele Giapponesi Composizione nei grafici di Trading e Forex

Normalmente siamo abituati a vedere questi 3 tipi di grafici:

grafico a barre

Grafico a barre

Grafico a linea

Grafico a linea

Candele Giapponesi

Grafico a Candele Giapponesi

Ne esistono anche altri, ma questi sono i più classici. In questo caso il timeframe e i giorni sono i medesimi, però sotto punti di vista diversi.

Grafico a Barre

Nel primo caso abbiamo un grafico a barre:

Barra

 

Dove la linea orizzontale sinistra indica l’apertura della barra (per esempio se è una barra su grafico giornaliero “Daily o D1” indica dov’era il prezzo alla mezzanotte di inizio giornata) .
La linea orizzontale a destra indica invece la chiusura, ossia dov’era il prezzo alle ore 23.59.59 (sempre se la barra è giornaliera).

La linea verticale invece indica il prezzo massimo e minimo raggiunto durante la giornata.

 

Facciamo un esempio

Questa è una giornata di movimento dei prezzi, dalle 00.00.00 alle 23.59.59, dove i prezzi si sono mossi in un range tra 1.40 e 1.60 circa:

Andamento dei Prezzi nella Giornata

Andamento dei Prezzi nella Giornata

 

Quali sono i dati più interessanti che ci riporterà la Barra o le Candele Giapponesi?

Apertura, Chiusura, Massimo e Minimo

Apertura, Chiusura, Massimo e Minimo

 

I 4 dati che ci interessano di più per comprendere cos’è successo nella giornata senza dover guardare ogni singolo tick (movimento dei prezzi) sono:

1 Apertura (Open)

2 Chiusura (Close)

3 Massimo (Max)

4 Minimo (Min)

Ecco come si trasforma la giornata in una Barra Daily

Giornata in Barra o Candela Giapponese

Giornata in Barra o Candela Giapponese

 

In questo modo con un solo colpo d’occhio si può capire se la giornata è stata rialzista (chiusura superiore all’apertura), ribassista o se ha avuto movimenti particolarmente interessanti dal punto di vista dell’operatività a mercato.

E si possono anche vedere grafici con decine di Barre o Candele comprendendo così l’andamento della settimana o del mese, molto più velocemente che guardando minuto per minuto ogni giornata.

Grafico a Linea

Finora abbiamo parlato di grafici a Barre, per quanto riguarda il secondo esempio, abbiamo un grafico a linea che unisce tutti i punti di chiusura delle giornata, ossia è come unire tutti i prezzi di chiusura giorno dopo giorno.

Si utilizzano generalmente i prezzi di chiusura perchè sono i più significativi, benché è un grafico un pò troppo semplificativo e quindi poco utilizzato per operare può essere invece molto utile per riconoscere figure di analisi tecnica, supporti e resistenze. Una volta individuato ciò che ci interessa passeremo poi al Grafico a Barre o a Candele Giapponesi che vediamo ora.

Grafico a Candele Giapponesi

Diciamo subito che se hai compreso il Grafico a Barre sai già anche cos’è un Grafico a Candele Giapponesi.

L’unica differenza tra le due è che la Candela Giapponese ha il corpo a due dimensioni, che si colora in automatico di bianco o di nero (o dei colori che si impostano nella personalizzazione) se la candela è rialzista o ribassista.

La Candela Giapponese bianca è una candela rialzista

Candela Giapponese Rialzista

La Candela Giapponese nera è ribassista

Candela Giapponese Ribassista

 

 

Le Candele Giapponesi si leggono in questo modo:

Composizione Candele Giapponesi

Composizione Candele Giapponesi

 

Tra questi due grafici non c’è alcuna differenza:

 

Grafico a barre

 

 

Grafico a Candele Giapponesi

 

Semplicemente in quello a Candele Giapponesi si intuisce più rapidamente quali Candele sono rialziste, quali ribassiste, l’eventuale trend e i Pattern.

 

TimeFrame

Abbiamo fatto esempi sempre con Grafici Giornalieri e quindi l’apertura è alle 00.00 e la chiusura alle 23.59.59, in caso di grafici con TimeFrame diversi, ad esempio 1 ora, il comportamento delle Candele Giapponesi, delle Barre e del Grafico a Linea è esattamente il medesimo, semplicemente l’apertura sarà alle 12.00 e la chiusura alle 12.59.59, in caso di Candela delle ore 12.

 

Continua a seguire le nostre guide e se hai bisogno di aiuto non esitare a contattarci o a commentare.

 

Buon proseguimento su SegnaliForex.net

Candele Giapponesi –

 

 

 

 


CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares