Go to Top

Forex: Cos'è un Trend e Quando è Forte e Affidabile

Riconosci Quando un Trend è Forte e Quando No. Migliora le tue Performance ed Evita fino al 30% di Perdite.

Iscriviti alla Newsletter

Richiedi Subito il Video

Parabolic Sar nel trading forex: come utilizzarlo

indicatore parabolic sar
CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares

Parabolic Sar nel trading forex: come utilizzarlo

L’indicatore Parabolic Sar (dove Sar sta per: Stop And Reversal) è un indicatore di momentum che viene utilizzato principalemente per seguire i trend in corso su un grafico. Non solo, come tutti gli indicatori di momentum il Parabolic Sar può essere anche usato per individuare i potenziali punti di inversione di un trend. Si tratta di uno strumento dell’analisi tecnica molto valido, anche se non è così conosciuto tra i trader forex.

Eppure, questo indicatore è stato inventato da Welles Wilder, lo stesso analista che ha creato il sicuramente più famoso indicatore RSI. E allora è lecito chiedersi: anche il Parabolic Sar è un indicatore dell’analisi tecnica altrettanto valido? Scopriamolo insieme, iniziando proprio a spiegare come funziona il Parabolic Sar e quali sono i suoi vantaggi.

Come funziona il Parabolic Sar

Il Parabolic Sar, come abbiamo detto, serve a seguire un trend in corso e a capire la forza di tale trend. Conoscendo quanto è forte un trend, possiamo così anche prevedere i potenziali punti di inversione (da ribassista a rialzista e da rialzista a ribassista). Diamo un’occhiata al grafico qui sotto proprio per vedere un esempio dell’indicatore in questione applicato ad un grafico forex.

indicatore parabolic sar

Non ci dilungheremo tanto sulla formula che si nasconde dietro a questo indicatore, anche perché al giorno d’oggi bastano un paio di click per applicare tale indicatore sul proprio grafico forex. Perciò, guardando il grafico qui sopra possiamo vedere come il Parabolic Sar tende a seguire l’andamento del trend. L’indicatore è rappresentato da quei puntini blu posizionati al di sotto delle candele e al di sopra. Ovviamente, a seconda di dove vengono piazzati i punti, possiamo capire di che trend si tratta:

  • Trend rialzista: i punti del Parabolic Sar si trovano al di sotto dei prezzi, fungendo quindi quasi da supporto.
  • Trend ribassista: i punti del Parabolic Sar si trovano al di sopra dei prezzi, fungendo quindi quasi da resistenza.

Per stabilire invece la forza di un trend, dovete controllare la distanza tra i punti ed i prezzi sul grafico. Maggiore è la distanza, maggiore è la forza del trend in corso. Controllando il nostro esempio qui sopra, potete notare come durante la fase di trend rialzista, i punti sono in effetti più distanti dai prezzi. Poi però, quando il trend sta per terminare, si sono avvicinati fino a toccarli (e subito dopo ha inizio il trend ribassista).

Perciò bisogna porre attenzione quando i punti del Parabolic Sar si avvicinano ai prezzi: possono segnalare una fase di indebolimento del trend, e quindi, una potenziale inversione. Ricordiamoci però che tale indicatore funziona al meglio durante fasi di trend rialziste o ribassitse, non nel mercato laterale. Quando infatti si è in assenza di un trend definito, il Parabolic Sar non risulta così affidabile.

parabolic sar esempio

Questo indicatore può quindi darci una visione generale sull’andamento del trend e la sua forza. Bisogna poi affiancarlo ad altri strumenti dell’analisi tecnica per sfruttarlo al massimo, proprio come nell’esempio qui sopra. In questo grafico possiamo trovare i seguenti strumenti applicati:

  • Parabolic Sar
  • Media Mobile Semplice a 50 periodi
  • Stocastico

Grazie all’unione di questi tre strumenti dell’analisi tecnica, abbiamo potuto individuare tre buone opportunità di investimento. Quando il Parabolic Sar invertiva la propria posizione, segnalando un’inversione del trend ottenevamo anche segnali concordanti dagli altri strumenti. I prezzi toccavano la media mobile a 50 periodi, che agiva da resistenza in questo caso. Dall’altra parte invece, lo Stocastico tagliava in ribasso la sua Signal Line, generando quindi un ulteriore segnale ribassista.

Insomma, pensiamo di essere stati chiari: il Parabolic Sar è un buon indicatore, che diventa un ottimo indicatore se unito ad altri strumenti.


CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares