Go to Top

Forex: Cos'è un Trend e Quando è Forte e Affidabile

Riconosci Quando un Trend è Forte e Quando No. Migliora le tue Performance ed Evita fino al 30% di Perdite.

Iscriviti alla Newsletter

Richiedi Subito il Video

Previsioni Bitcoin: lunga vita ai bitcoin?

bitcoin quotazione
CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares

Previsioni bitcoin dopo hard fork

Avevamo già parlato in precedenza in un nostro articolo su i bitcoin e le relative opportunità di investimento, quando ad Aprile 2017 un Bitcoin valeva circa $1200. Una cifra già impressionante, contando che la più famosa criptovaluta al mondo è stata “lanciata in rete” solo nel 2009. Eppure, a solo 4 mesi di distanza dobbiamo per forza di cose dedicare un altro articolo sulle previsioni bitcoin.

Il motivo è semplice: il 1 Agosto 2017 è avvenuta la cosiddetta “hard fork bitcoin”, una divisione dalla quale sono nati i recentissimi Bitcoin Cash (che tra l’altro in questi giorni hanno toccato quota $1000, per poi calare repentinamente sui $580). Ma a far parlare di sé non sono tanti questi nuovi Bitcoin Cash, quanti i “veri” Bitcoin che in questi giorni hanno toccato quota $4400 (anche se adesso stanno calanco verso i $4000).

previsioni bitcoin

Una cifra record: adesso sono in molti a chiedersi quali saranno le ultime previsioni bitcoin e quali nuovi massimi i bitcoin riusciranno a toccare entro fine anno. Proviamo a fare il punto nel nostro articolo, anche se è bene ricordare che come tutte le criptovalute, i bitcoin sono soggetti a forti momenti di volatilità che difficilmente si riscontrano nel mercato forex classico.

Previsioni bitcoin: nuovo massimo bitcoin, ormai senza limiti?

Fare delle previsioni bitcoin corrette è pura utopia: nessuno, nemmeno in questo articolo, vuole arrogarsi questo diritto. Per farvi un esempio, Peter L Brandt, famoso trader ed analista americano con ormai 50 anni di esperienza nel trading online e scrittore di vari libri sull’argomento, ha espresso la sua visione riguardante l’andamento dei bitcoin (senza poter comunque dare certezze).

Secondo il suo punto di vista, esiste una correlazione tra l’andamento dei bitcoin e l’andamento dell’oro. Correlazione che aveva già sfruttato in passato e sembrava aver dato risultati. Per quanto riguarda le previsioni bitcoin futura, la sua analisi è la seguente: stando alla correlazione bitcoin e oro, il valore dei bitcoin dovrebbe toccare quota $5942, prima di stabilizzarsi e termina questa fase di trend rialzista.

grafico bitcoin

Come potete vedere dal grafico bitcoin qui sopra, è dal 1 Agosto (linea verticale blu sul grafico) che i bitcoin hanno continuato a proseguire il trend rialzista di inizio anno. Vi era stato infatti un momento di “pausa”, con una resistenza (linea rossa sul grafico) che era stata testata per ben due volte. Nonostante ciò, dopo l’hard fork bitcoin del 1 Agosto, i prezzi hanno preso una decisione netta, così il rialzo è proseguito fino a quota $4400.

Ma fare previsioni bitcoin è davvero molto difficile. L’unico dato certo, è che i bitcoin sembrano quasi “condannati” a continuare ad aumentare di valore di anno dopo anno. Molta della sua volatilità dipende da fattori esterni, sia a livello geopolitico (sono ancora poche le banche nazionali che si sono pronunciate seriamente in materia criptovalute), sia a livello di competitor (vi sono altre criptovalute, in primis ethereum, che invece sono “sponsorizzate” anche da colossi e multinazionali come: Microsoft, Mastercard, Intel, JP Morgan, e altre 150 società e banche).

Esempio classico che viene fatto in questo caso è quello della prima transazione effettuata con i bitcoin. Il 22 Maggio 2010 due pizze furono vendute per ben 10.000 bitcoin, proprio perché a quei tempi i bitcoin valevano poco o niente. Eppure, se l’utente in questione avesse tenuto da parte quei 10.000 bitcoin, oggi avrebbe avuto da parte una fortuna pari a 44 milioni di dollari! (senza contare l’equivalente in bitcoin cash).

Previsioni bitcoin: comprare o vendere?

In una situazione di tale incertezza, ma con la possibilità di profitti davvero importanti, molti trader si approcciano al mondo delle criptovalute con grande indecisione. Conviene davvero investire in bitcoin comprandoli per poi rivenderli in un momento successivo? Difficile a dirsi. In questi mesi invernali la comunità bitcoin dovrà risolvere la questione relativa all’aumento dei blocchi di ogni transazione (limite per ora fissato ad 1 Megabyte, mentre i nuovi Bitcoin Cash hanno ben 8 megabyte per blocco).

bitcoin quotazione

La proposta era quella di raddoppiarlo a 2 Megabyte, per velocizzare così il numero delle transazioni gestibili dalla rete bitcoin (che per adesso sono fisse a circa 7 transazioni al secondo, mentre il circuito VISA riesce a gestirne circa 2000 al secondo). Ma anche per far diminuire il numero delle commissioni da pagare per dare priorità alle proprie transazioni: si tratta di un punto che ha fatto molto discutere la comunità bitcoin, perché i cosiddetti “miners” guadagnano soprattutto da queste commissioni (a cui difficilmente vogliono rinunciare).

E poi c’è la questione Bitcoin Cash: saranno in grado di affermarsi come una valida alternativa ai bitcoin? Probabilmente, durante queste ultime settimane estive di Agosto, salvo imprevisti, i bitcoin dovrebbero assestarsi a quota $4000 – $3800 (in caso di imprevisti, quota $3400 dovrebbe essere l’ultimo supporto valido). I mesi invernali saranno il vero banco da prova sia per i bitcoin come criptovaluta, sia per l’intera comunità (tra il “pericolo” Bitcoin Cash ed il raddoppio delle dimensioni dei blocchi).

Di certo, la valutazione di Peter L Brandt può davvero diventare realtà solo se i bitcoin usciranno “vincitori” da questi duri mesi invernali: per citare quindi una famosa serie TV di questi tempi, “Winter is coming” anche per la criptovaluta più famosa al mondo. Potrebbe esserci quindi un’opportunità di investimento: comprare adesso quando finisce questa fase di assestamento ed il valore bitcoin finisce di calare. Una strategia del genere, implica che i bitcoin sopravviveranno tranquillamente a questi duri mesi invernali, contornati da lotte intestine per il potere tra le varie pool di miners e un nuovo nemico all’orizzonte tanto simile quanto diverso, ovvero i bitcoin cash. Una trama degna da serie TV.


CONDIVIDI:
  • 1K
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1K
    Shares